La prova penale è da sempre unita in un binomio inscindibile con l’essenza stessa del processo. Come è naturale attendersi in un sistema accusatorio, il codice del 1988 reca - sin dalla sua versione originaria - un’attenta regolamentazione degli strumenti conoscitivi, delle dinamiche acquisitive e delle regole di giudizio che segnano l’accidentato e affascinante percorso verso l’accertamento processuale. Siffatta trama - più di una volta ritessuta dal legislatore e dal Giudice delle leggi - è costantemente illuminata dai precetti costituzionali sul “giusto processo” ed è arricchita da un’articolata giurisprudenza oggi chiamata a confrontarsi con gli imprescindibili parametri tratti dalla Convenzione Europea colta nell’esegesi della Corte di Strasburgo. Si delinea, dunque, un vero e proprio diritto delle prove penali nel quale si coglie un arduo equilibrio, perseguito - spesso con approccio moderno e disincantato - attraverso il metodo del bilanciamento tra gli interessi contrapposti. Il volume, dopo una introduzione di sapore epistemologico sul rapporto tra prove e accertamento processuale, affronta il rapporto tra modelli processuali e regole probatorie esaminando in particolare le origini e il significato della revisione dell’art. 111 Cost. Il secondo capitolo, dedicato al “metodo probatorio” affronta temi come l’indizio e la prova rappresentativa, il procedimento probatorio, la prova atipica, l’inutilizzabilità, l’individuo come fonte di prova dichiarativa e reale. Nel prosieguo del volume si è dinanzi ad una sorta di “parte speciale” in cui, alla luce dei princìpi tratteggiati in precedenza, si procede ad una disamina dettagliata di ogni singolo mezzo di prova e di ricerca della prova e delle relative problematiche anche alla luce della giurisprudenza in materia. Infine, un esame analitico è dedicato al principio di separazione delle fasi ed alla utilizzabilità dibattimentale degli atti raccolti nelle fasi anteriori.

Il diritto delle prove penali. Prima edizione aggiornata / P. Tonini; C. Conti. - STAMPA. - (2012), pp. 1-500.

Il diritto delle prove penali. Prima edizione aggiornata

TONINI, PAOLO;CONTI, CARLOTTA
2012

Abstract

La prova penale è da sempre unita in un binomio inscindibile con l’essenza stessa del processo. Come è naturale attendersi in un sistema accusatorio, il codice del 1988 reca - sin dalla sua versione originaria - un’attenta regolamentazione degli strumenti conoscitivi, delle dinamiche acquisitive e delle regole di giudizio che segnano l’accidentato e affascinante percorso verso l’accertamento processuale. Siffatta trama - più di una volta ritessuta dal legislatore e dal Giudice delle leggi - è costantemente illuminata dai precetti costituzionali sul “giusto processo” ed è arricchita da un’articolata giurisprudenza oggi chiamata a confrontarsi con gli imprescindibili parametri tratti dalla Convenzione Europea colta nell’esegesi della Corte di Strasburgo. Si delinea, dunque, un vero e proprio diritto delle prove penali nel quale si coglie un arduo equilibrio, perseguito - spesso con approccio moderno e disincantato - attraverso il metodo del bilanciamento tra gli interessi contrapposti. Il volume, dopo una introduzione di sapore epistemologico sul rapporto tra prove e accertamento processuale, affronta il rapporto tra modelli processuali e regole probatorie esaminando in particolare le origini e il significato della revisione dell’art. 111 Cost. Il secondo capitolo, dedicato al “metodo probatorio” affronta temi come l’indizio e la prova rappresentativa, il procedimento probatorio, la prova atipica, l’inutilizzabilità, l’individuo come fonte di prova dichiarativa e reale. Nel prosieguo del volume si è dinanzi ad una sorta di “parte speciale” in cui, alla luce dei princìpi tratteggiati in precedenza, si procede ad una disamina dettagliata di ogni singolo mezzo di prova e di ricerca della prova e delle relative problematiche anche alla luce della giurisprudenza in materia. Infine, un esame analitico è dedicato al principio di separazione delle fasi ed alla utilizzabilità dibattimentale degli atti raccolti nelle fasi anteriori.
8814174709
1
500
P. Tonini; C. Conti
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/649878
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact