Questa tesi vuole, in prima istanza, raccontare la diffusione della sostenibilità in Francia, dal punto di vista della sua “declinazione urbana”, e indagare il suo ruolo all'interno del progetto urbanistico e territoriale. Viene quindi presentata l'emergenza dello sviluppo sostenibile, non tanto come una soluzione, quanto come una problematica: vengono messe in luce le sue contraddizioni, le questioni che esso pone, le tensioni tra i suoi elementi costitutivi. La scelta di una postura critica permette di indagare la nozione di sostenibilità da un punto di vista profondamente legato alla riflessione e alla pratica del progetto di territorio; ci siamo quindi concentrati sulle culture disciplinari, in particolare sugli attori del progetto. La questione della consistenza e dell'utilità della nozione di figura ha costituito per noi il mezzo per riallacciarci al dibattito italiano sugli strumenti critici del progetto, interrogandone la pertinenza in una prospettiva contemporanea. La ricerca effettuata sembra indicare che la questione della métropole durable a Strasburgo stia modificando gli equilibri e i significati delle diverse figure operanti sul territorio, al livello delle sue rappresentazioni e del racconto degli attori.

La ville durable nel dibattito francese. Tra riflessione e praxis: figure di progetto a Strasburgo / Luna d'Emilio. - (2013).

La ville durable nel dibattito francese. Tra riflessione e praxis: figure di progetto a Strasburgo

d'EMILIO, LUNA
2013

Abstract

Questa tesi vuole, in prima istanza, raccontare la diffusione della sostenibilità in Francia, dal punto di vista della sua “declinazione urbana”, e indagare il suo ruolo all'interno del progetto urbanistico e territoriale. Viene quindi presentata l'emergenza dello sviluppo sostenibile, non tanto come una soluzione, quanto come una problematica: vengono messe in luce le sue contraddizioni, le questioni che esso pone, le tensioni tra i suoi elementi costitutivi. La scelta di una postura critica permette di indagare la nozione di sostenibilità da un punto di vista profondamente legato alla riflessione e alla pratica del progetto di territorio; ci siamo quindi concentrati sulle culture disciplinari, in particolare sugli attori del progetto. La questione della consistenza e dell'utilità della nozione di figura ha costituito per noi il mezzo per riallacciarci al dibattito italiano sugli strumenti critici del progetto, interrogandone la pertinenza in una prospettiva contemporanea. La ricerca effettuata sembra indicare che la questione della métropole durable a Strasburgo stia modificando gli equilibri e i significati delle diverse figure operanti sul territorio, al livello delle sue rappresentazioni e del racconto degli attori.
Maurizio Morandi, Cristiana Mazzoni
Luna d'Emilio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/826281
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact