La soggettività moderna tra diversità e appartenenza