Sebbene le corporazioni medievali non siano riuscite ad assorbire e incapsulare l'intero mondo del lavoro nel loro ovile, l'impatto morale, civico e politico nelle società medievali e il ruolo nell'articolare il rango in una società sempre più gerarchica sono indiscutibili. I gildati ritenevano che le loro associazioni promuovessero la "giustizia" e che le decisioni all'interno della gilda dovessero esprimere la volontà della maggioranza dei pari. Tuttavia, questa etica morale, questo concetto di fratellanza, portò all'esclusione dal mondo della produzione e, per estensione, dalla società civile, di tutti coloro che erano al di fuori del sistema delle corporazioni. Questo sistema limitava l'intraprendenza di alcuni e comportava la sopravvivenza dei mediocri, ma era un compromesso accettabile per garantire alla maggioranza la sicurezza, l'ordine e l'affidabilità del sistema economico e sociale. While medieval guilds failed to absorb and encapsulate the entire world of labour into their fold, the moral, civic and political impact in medieval societies and the role in articulating rank in an increasingly hierarchical society is unquestionable. Guildsmen believed that their associations promoted 'justice' and that decisions within the guild should express the will of the majority of peers. However, this moral ethic, this concept of brotherhood, led to the exclusion from the world of production and, by extension, civil society, of all those who were outside the guild system. This system limited the resourcefulness of some and entailed the survival of the mediocre, but it was an acceptable compromise to ensure the security, order and reliability of the economic and social system for the majority.

Il lavoro nelle Corporazioni nell’Europa del Medioevo: tra identità di gruppo e ordine sociale / Francesco ammannati. - STAMPA. - (2024), pp. 0-0.

Il lavoro nelle Corporazioni nell’Europa del Medioevo: tra identità di gruppo e ordine sociale

Francesco ammannati
2024

Abstract

Sebbene le corporazioni medievali non siano riuscite ad assorbire e incapsulare l'intero mondo del lavoro nel loro ovile, l'impatto morale, civico e politico nelle società medievali e il ruolo nell'articolare il rango in una società sempre più gerarchica sono indiscutibili. I gildati ritenevano che le loro associazioni promuovessero la "giustizia" e che le decisioni all'interno della gilda dovessero esprimere la volontà della maggioranza dei pari. Tuttavia, questa etica morale, questo concetto di fratellanza, portò all'esclusione dal mondo della produzione e, per estensione, dalla società civile, di tutti coloro che erano al di fuori del sistema delle corporazioni. Questo sistema limitava l'intraprendenza di alcuni e comportava la sopravvivenza dei mediocri, ma era un compromesso accettabile per garantire alla maggioranza la sicurezza, l'ordine e l'affidabilità del sistema economico e sociale. While medieval guilds failed to absorb and encapsulate the entire world of labour into their fold, the moral, civic and political impact in medieval societies and the role in articulating rank in an increasingly hierarchical society is unquestionable. Guildsmen believed that their associations promoted 'justice' and that decisions within the guild should express the will of the majority of peers. However, this moral ethic, this concept of brotherhood, led to the exclusion from the world of production and, by extension, civil society, of all those who were outside the guild system. This system limited the resourcefulness of some and entailed the survival of the mediocre, but it was an acceptable compromise to ensure the security, order and reliability of the economic and social system for the majority.
2024
979-12-215-0245-9
Idee di lavoro e di ozio per la nostra civiltà
0
0
Francesco ammannati
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificatore per citare o creare un link a questa risorsa: https://hdl.handle.net/2158/1344612
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact