L'ingegnere, il tecnico della "nuova" società fascista