Il commento affronta il tema della partecipazione, nelle sue linee storico-evolutive rispetto al precedente Statuto, in connessione con le altre parti del nuovo Statuto dedicate (art. 3, 11, 19, 46, 54, 56, 60 e 61). In particolare, sono analizzate le fonti della partecipazione, prospettando l’art. 72 come norma non meramente riassuntiva o ricognitiva di principi ed istituti sanciti altrove, ma come una sorta di “norma a fattispecie aperta”, che pone sulla partecipazione una riserva di legge regionale rinforzata, facendone una legge statutariamente obbligatoria. Sono, poi, analizzati soggetti e forme della partecipazione: sui primi, va registrata una scelta statutaria di tipo sicuramente inclusivo che va oltre i cittadini residenti, sulle seconde, vi è una ricca tipologia, tra iniziative autonome dei soggetti della partecipazione, concorso ad iniziative istituzionali, consultazioni (consiliari e presidenziali), Conferenza permanente delle autonomie sociali, che il legislatore è chiamato ad armonizzare secondo alcune linee di garanzia che sono individuate. Sono, ancora analizzati obiettivi e strumenti della partecipazione, i primi finalizzano anche la semplificazione, la trasparenza e l’innovazione tecnologica alla partecipazione sostanziale, tra i secondi si può prospettare che anche i partiti politici siano, in qualche forma, a loro volta coinvolti come oggetto della disciplina della partecipazione. Sul dovere di informazione, il commento, sempre in connessione con le altre parti dello Statuto dedicate (artt. 4, 5 e 54), sottolinea, nella molteplicità degli strumenti, la necessità di rendere concretamente possibile l’esercizio del diritto all’informazione con apposite misure organizzative e di sostegno finanziario, con le nuove possibilità offerte dalla rete e dalla tecnologia digitale.

COMMENTO AGLI ARTICOLI 72 E 73 Statuto della Regione Toscana / L. BIANCHI. - STAMPA. - (2005), pp. 379-389.

COMMENTO AGLI ARTICOLI 72 E 73 Statuto della Regione Toscana

BIANCHI, LEONARDO
2005

Abstract

Il commento affronta il tema della partecipazione, nelle sue linee storico-evolutive rispetto al precedente Statuto, in connessione con le altre parti del nuovo Statuto dedicate (art. 3, 11, 19, 46, 54, 56, 60 e 61). In particolare, sono analizzate le fonti della partecipazione, prospettando l’art. 72 come norma non meramente riassuntiva o ricognitiva di principi ed istituti sanciti altrove, ma come una sorta di “norma a fattispecie aperta”, che pone sulla partecipazione una riserva di legge regionale rinforzata, facendone una legge statutariamente obbligatoria. Sono, poi, analizzati soggetti e forme della partecipazione: sui primi, va registrata una scelta statutaria di tipo sicuramente inclusivo che va oltre i cittadini residenti, sulle seconde, vi è una ricca tipologia, tra iniziative autonome dei soggetti della partecipazione, concorso ad iniziative istituzionali, consultazioni (consiliari e presidenziali), Conferenza permanente delle autonomie sociali, che il legislatore è chiamato ad armonizzare secondo alcune linee di garanzia che sono individuate. Sono, ancora analizzati obiettivi e strumenti della partecipazione, i primi finalizzano anche la semplificazione, la trasparenza e l’innovazione tecnologica alla partecipazione sostanziale, tra i secondi si può prospettare che anche i partiti politici siano, in qualche forma, a loro volta coinvolti come oggetto della disciplina della partecipazione. Sul dovere di informazione, il commento, sempre in connessione con le altre parti dello Statuto dedicate (artt. 4, 5 e 54), sottolinea, nella molteplicità degli strumenti, la necessità di rendere concretamente possibile l’esercizio del diritto all’informazione con apposite misure organizzative e di sostegno finanziario, con le nuove possibilità offerte dalla rete e dalla tecnologia digitale.
8834857011
COMMENTARIO ALLO STATUTO DELLA REGIONE TOSCANA
379
389
L. BIANCHI
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
commento agli articoli 72 e 73.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 573.23 kB
Formato Adobe PDF
573.23 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/22622
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact