L’edificio RAI di I.Gamberini si costituisce come un riferimento di particolare interesse per l’architettura fiorentina dell’epoca, sia per i suoi caratteri stilistico-formali, dichiaratamente moderni, sia per l’uso innovativo di materiali e tecniche costruttive (l’acciaio, i rivestimenti compositi ed in rame montati a secco, la serramentistica, etc.). A partire dalle fonti bibliografiche, d’archivio e tramite sopralluoghi, l’edificio è stato inquadrato all’interno dell’attività di Gamberini, ricostruito il processo progettuale e costruttivo dell’edificio ed individuati gli operatori relativi. E’ stato studiato l’articolato lay-out funzionale in rapporto ai caratteri distributivi e costruttivi degli spazi architettonici, dei differenti sistemi di percorso, dei modelli strutturali ed impiantistici adottati. Particolare attenzione è stata posta nei confronti delle peculiari soluzioni tecnologiche e costruttive presenti, che in molti casi si configurano come invarianti del lessico architettonico che sottende l’opera.

La sede regionale RAI a Firenze (I.Gamberini 1965-’68) / Di Naso, Vincenzo. - STAMPA. - (2009), pp. 106-113.

La sede regionale RAI a Firenze (I.Gamberini 1965-’68)

DI NASO, VINCENZO
2009

Abstract

L’edificio RAI di I.Gamberini si costituisce come un riferimento di particolare interesse per l’architettura fiorentina dell’epoca, sia per i suoi caratteri stilistico-formali, dichiaratamente moderni, sia per l’uso innovativo di materiali e tecniche costruttive (l’acciaio, i rivestimenti compositi ed in rame montati a secco, la serramentistica, etc.). A partire dalle fonti bibliografiche, d’archivio e tramite sopralluoghi, l’edificio è stato inquadrato all’interno dell’attività di Gamberini, ricostruito il processo progettuale e costruttivo dell’edificio ed individuati gli operatori relativi. E’ stato studiato l’articolato lay-out funzionale in rapporto ai caratteri distributivi e costruttivi degli spazi architettonici, dei differenti sistemi di percorso, dei modelli strutturali ed impiantistici adottati. Particolare attenzione è stata posta nei confronti delle peculiari soluzioni tecnologiche e costruttive presenti, che in molti casi si configurano come invarianti del lessico architettonico che sottende l’opera.
9788849217360
La costruzione dell'architettura - temi e opere del dopoguerra italiano
106
113
Di Naso, Vincenzo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RAI_Gamberini_parte1.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 7.22 MB
Formato Adobe PDF
7.22 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
RAI_Gamberini_parte2.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 5.76 MB
Formato Adobe PDF
5.76 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/362195
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact