1. Segni e garanzie di qualità nel sistema dei segni distintivi. La trasversalità della funzione di garanzia secondo la prospettiva industrialistica tradizionale. Centralità della figura del consumatore. – 2. Profili problematici. La molteplicità delle tipologie di consumatori. - 3. La relatività nel tempo della percezione dei consumatori. – 4. I modelli di protezione dei segni nel settore agroalimentare. La protezione minimale dell’Accordo TRIPs. – 5. Il modello di protezione delle DOP e IGP. Problematica ricostruzione della figura di consumatore “garantito” da questa protezione. – 6. Il modesto rilievo delle modalità di percezione del segno da parte dei consumatori nel sistema di tutela delle DOP e IGP. – 7. Inessenzialità della percezione della DOP e IGP da parte del pubblico in funzione di garanzia di caratteristiche qualitative legate alla provenienza geografica. Irrilevanza di questa percezione dal punto di vista dell’estensione della protezione. – 8. Le DOP e IGP garantiscono il rispetto e la preservazione di standard qualitativi del prodotto consolidati nella tradizione del territorio, ancorché ignoti al pubblico dei consumatori. – 9. La giurisprudenza della Corte di giustizia ed il suo “retaggio” di tutela della concorrenza e degli interessi del consumatore. Critica e conclusioni: scelte politiche ed opzioni interpretative.

Segni e garanzie di qualità / D.SARTI. - STAMPA. - (2009), pp. 324-347.

Segni e garanzie di qualità

SARTI, DAVIDE
2009

Abstract

1. Segni e garanzie di qualità nel sistema dei segni distintivi. La trasversalità della funzione di garanzia secondo la prospettiva industrialistica tradizionale. Centralità della figura del consumatore. – 2. Profili problematici. La molteplicità delle tipologie di consumatori. - 3. La relatività nel tempo della percezione dei consumatori. – 4. I modelli di protezione dei segni nel settore agroalimentare. La protezione minimale dell’Accordo TRIPs. – 5. Il modello di protezione delle DOP e IGP. Problematica ricostruzione della figura di consumatore “garantito” da questa protezione. – 6. Il modesto rilievo delle modalità di percezione del segno da parte dei consumatori nel sistema di tutela delle DOP e IGP. – 7. Inessenzialità della percezione della DOP e IGP da parte del pubblico in funzione di garanzia di caratteristiche qualitative legate alla provenienza geografica. Irrilevanza di questa percezione dal punto di vista dell’estensione della protezione. – 8. Le DOP e IGP garantiscono il rispetto e la preservazione di standard qualitativi del prodotto consolidati nella tradizione del territorio, ancorché ignoti al pubblico dei consumatori. – 9. La giurisprudenza della Corte di giustizia ed il suo “retaggio” di tutela della concorrenza e degli interessi del consumatore. Critica e conclusioni: scelte politiche ed opzioni interpretative.
Le indicazioni di qualità degli alimenti
324
347
D.SARTI
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/365407
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact