Fine della storia. Hegel e il doppio senso della prosa filosofica