Tu sei come la rondine. Donne, animali, antropologi e un quaderno perduto