Le figure della memoria, le figure dell’oblio: la redenzione del tempo