Il saggio esamina una corrispondenza epistolare del Seicento fra il Capitano Badiley, vice ammiraglio della flotta inglese, e il Gran Duca della Toscana, Ferdinando II. L’obiettivo dell’analisi è di vedere se esistono cambiamenti a livello linguistico, paratestuale, metaepistolare e di contenuto che derivano dalla recontestualizzazione del testo, cioè quando passa da testo privato a forma di manoscritto a testo pubblico in versione stampata. Le lettere scambiate fra il Capitano Badiley e il Gran Duca della Toscana nel 1653 alla vigilia della battaglia di Livorno furono successivamente pubblicate nel pamphlet Capt. Badiley’s Answer unto Capt. Appleton’s Remonstrance (1653). Il pamphlet, che comprendeva fra altro la corrispondenza fra il Gran Duca e il capitano, fu pubblicato da Badiley a sue spese perché con esso cercava di minimizzare la sua responsabilità per l’umiliante sconfitta subita a mano degli olandesi. Dall’analisi risulta che anche se i cambiamenti che si trovano fra le due versioni delle lettere –quelle a manoscritto e quelle a stampa− non sono così significative sono comunque importanti perché cambiano anche in forma sottile vari livelli di significato. Il saggio, insieme al volume di cui Brownlees, è co-curatore è stato recensito in The Messenger (Autumn 2012)

Capt. Badiley’s Answer unto Capt. Appleton’s Remonstrance (1653): the recontextualisation in print of private correspondence / N.Brownlees. - STAMPA. - (2010), pp. 191-212.

Capt. Badiley’s Answer unto Capt. Appleton’s Remonstrance (1653): the recontextualisation in print of private correspondence.

BROWNLEES, NICHOLAS
2010

Abstract

Il saggio esamina una corrispondenza epistolare del Seicento fra il Capitano Badiley, vice ammiraglio della flotta inglese, e il Gran Duca della Toscana, Ferdinando II. L’obiettivo dell’analisi è di vedere se esistono cambiamenti a livello linguistico, paratestuale, metaepistolare e di contenuto che derivano dalla recontestualizzazione del testo, cioè quando passa da testo privato a forma di manoscritto a testo pubblico in versione stampata. Le lettere scambiate fra il Capitano Badiley e il Gran Duca della Toscana nel 1653 alla vigilia della battaglia di Livorno furono successivamente pubblicate nel pamphlet Capt. Badiley’s Answer unto Capt. Appleton’s Remonstrance (1653). Il pamphlet, che comprendeva fra altro la corrispondenza fra il Gran Duca e il capitano, fu pubblicato da Badiley a sue spese perché con esso cercava di minimizzare la sua responsabilità per l’umiliante sconfitta subita a mano degli olandesi. Dall’analisi risulta che anche se i cambiamenti che si trovano fra le due versioni delle lettere –quelle a manoscritto e quelle a stampa− non sono così significative sono comunque importanti perché cambiano anche in forma sottile vari livelli di significato. Il saggio, insieme al volume di cui Brownlees, è co-curatore è stato recensito in The Messenger (Autumn 2012)
9781443821414
The language of public and private communication in a historical perspective
191
212
N.Brownlees
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
language of public and private.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 1.31 MB
Formato Adobe PDF
1.31 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/393061
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact