Le sindromi relazionali: un impatto operativo