La romanità fra storia e paradigma: Filippo Vassalli e la privatezza novecentesca