Il saggio illustra i risultati di un progetto di ricerca, realizzato con il cofinanziamento del MIUR (Prin 2003 e 2006), per la creazione di una banca dati (AD900), che riunisce in un sistema integrato, oltre alle schede archivistiche, anche le riproduzioni digitali e le trascrizioni dei documenti cartacei e audiovisivi dell’Archivio Palazzeschi dell’Università di Firenze, dell’Archivio Gozzano-Pavese dell’Università di Torino, dell’Archivio del Novecento in Liguria dell’Università di Genova e dell’Archivio del Novecento dell’Università “La Sapienza” di Roma. I documenti d’archivio (carteggi, manoscritti, libri e periodici, materiale iconografico e audiovisivo) sono stati acquisiti in formato digitale, schedati nel rispetto degli standard internazionali di archiviazione ISAD-G (General International Standard Archival Description) e integrati in una piattaforma informatica comune, che permette di effettuare un’ampia gamma di ricerche per parole chiave sull’intera base dati o sul singolo archivio. Le potenzialità di ricerca aumentano ulteriormente quando il facsimile del documento è accompagnato dalla sua trascrizione in formato elettronico. Questa soluzione trasforma l’archivio tradizionale in una vera e propria banca dati testuale, su cui è possibile effettuare ricerche tematico-stilistico-linguistiche con un motore di ricerca per forme. // This essay describes the results of a research project carried out partly with MIUR funding (Prin 2003 and 2006) to create a databank (AD900) in which archive records come together in an integrated system with digital reproductions, transcriptions of paper documents and audiovisuals from the University of Florence’s Palazzeschi Archive, the University of Turin’s Gozzano-Pavese Archive, the University of Genoa’s 20th Century in Liguria Archive and the‘La Sapienza’ University of Rome’s 20th-Century Archive. Archive documents (letters, manuscripts, books and periodicals, iconographical and audiovisual material) have been converted into digital format and archived according to ISAD-G international archiving standards (General International Standard Archival Description) and integrated into a common IT platform, which allows for a wide range of searches for keywords in the entire database or in a single archive. Search potential is further enhanced when the facsimile of a document is accompanied by its transcription in electronic format. This solution transforms the traditional archive into a proper textual databank, which can handle thematic-stylistic-linguistic research with a search engine for patterns.

L'Archivio Digitale del Novecento Letterario italiano (AD900). Un nuovo strumento per la ricerca negli archivi letterari / S. Magherini. - STAMPA. - (2009), pp. 79-93.

L'Archivio Digitale del Novecento Letterario italiano (AD900). Un nuovo strumento per la ricerca negli archivi letterari

MAGHERINI, SIMONE
2009

Abstract

Il saggio illustra i risultati di un progetto di ricerca, realizzato con il cofinanziamento del MIUR (Prin 2003 e 2006), per la creazione di una banca dati (AD900), che riunisce in un sistema integrato, oltre alle schede archivistiche, anche le riproduzioni digitali e le trascrizioni dei documenti cartacei e audiovisivi dell’Archivio Palazzeschi dell’Università di Firenze, dell’Archivio Gozzano-Pavese dell’Università di Torino, dell’Archivio del Novecento in Liguria dell’Università di Genova e dell’Archivio del Novecento dell’Università “La Sapienza” di Roma. I documenti d’archivio (carteggi, manoscritti, libri e periodici, materiale iconografico e audiovisivo) sono stati acquisiti in formato digitale, schedati nel rispetto degli standard internazionali di archiviazione ISAD-G (General International Standard Archival Description) e integrati in una piattaforma informatica comune, che permette di effettuare un’ampia gamma di ricerche per parole chiave sull’intera base dati o sul singolo archivio. Le potenzialità di ricerca aumentano ulteriormente quando il facsimile del documento è accompagnato dalla sua trascrizione in formato elettronico. Questa soluzione trasforma l’archivio tradizionale in una vera e propria banca dati testuale, su cui è possibile effettuare ricerche tematico-stilistico-linguistiche con un motore di ricerca per forme. // This essay describes the results of a research project carried out partly with MIUR funding (Prin 2003 and 2006) to create a databank (AD900) in which archive records come together in an integrated system with digital reproductions, transcriptions of paper documents and audiovisuals from the University of Florence’s Palazzeschi Archive, the University of Turin’s Gozzano-Pavese Archive, the University of Genoa’s 20th Century in Liguria Archive and the‘La Sapienza’ University of Rome’s 20th-Century Archive. Archive documents (letters, manuscripts, books and periodicals, iconographical and audiovisual material) have been converted into digital format and archived according to ISAD-G international archiving standards (General International Standard Archival Description) and integrated into a common IT platform, which allows for a wide range of searches for keywords in the entire database or in a single archive. Search potential is further enhanced when the facsimile of a document is accompanied by its transcription in electronic format. This solution transforms the traditional archive into a proper textual databank, which can handle thematic-stylistic-linguistic research with a search engine for patterns.
9788860321077
Tradizione e Modernità. Archivi digitali e strumenti di ricerca, Atti del Convegno di Studi, Firenze, 27-28 ottobre 2006, a cura di Simone Magherini, presentazione di Gino Tellini, Firenze, Società Editrice Fiorentina, 2009
79
93
S. Magherini
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
l'archivio digitale del novecento letterario italiano.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 442.54 kB
Formato Adobe PDF
442.54 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/517267
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact