Dove è finito il disegno, il gusto, il senso del bello, l’identità culturale, il linguaggio di una società che vuole esprimere dei valori, dove è finito il progetto? Oggi assistiamo alla morte della cultura del progetto d’architettura in senso tradizionale. La progettazione delle città e delle abitazioni è ridotta ad un’operazione meramente tecnica relegata al rispetto di burocrazie e normative. E’ per questo motivo che si sta facendo avanti il ruolo disciplinare del Design. Il Design come opportunità di esprimere un’idea, un’ideale, una nuova concezione, in cui il disegno, in quanto segno grafico assume non solo un valore semantico di significato, ma anche un valore come espressione di una volontà realizzativa, concreta, di una presa di posizione, di una capacità di decidere, di “disegnare” il progetto. Il suo campo di applicazione si sta progressivamente allargando con l’affermazione del design strategico in molti più ampi settori, servizi, comunicazione, in cui l’oggetto di progettazione si possa vedere come un prodotto o come un sistema di prodotto. Il design quindi come riscatto del progetto, del valore del progetto,

Il tempo del design / Massimo Ruffilli. - STAMPA. - (2011), pp. 40-48.

Il tempo del design

RUFFILLI, MASSIMO
2011

Abstract

Dove è finito il disegno, il gusto, il senso del bello, l’identità culturale, il linguaggio di una società che vuole esprimere dei valori, dove è finito il progetto? Oggi assistiamo alla morte della cultura del progetto d’architettura in senso tradizionale. La progettazione delle città e delle abitazioni è ridotta ad un’operazione meramente tecnica relegata al rispetto di burocrazie e normative. E’ per questo motivo che si sta facendo avanti il ruolo disciplinare del Design. Il Design come opportunità di esprimere un’idea, un’ideale, una nuova concezione, in cui il disegno, in quanto segno grafico assume non solo un valore semantico di significato, ma anche un valore come espressione di una volontà realizzativa, concreta, di una presa di posizione, di una capacità di decidere, di “disegnare” il progetto. Il suo campo di applicazione si sta progressivamente allargando con l’affermazione del design strategico in molti più ampi settori, servizi, comunicazione, in cui l’oggetto di progettazione si possa vedere come un prodotto o come un sistema di prodotto. Il design quindi come riscatto del progetto, del valore del progetto,
2011
9788898192892
Il design italiano 20.00.11 - Antologia
40
48
Massimo Ruffilli
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Il tempo del design.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Altro
Licenza: DRM non definito
Dimensione 48.19 kB
Formato Adobe PDF
48.19 kB Adobe PDF   Richiedi una copia
abstract il tempo del design.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Altro
Licenza: DRM non definito
Dimensione 27.3 kB
Formato Adobe PDF
27.3 kB Adobe PDF   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificatore per citare o creare un link a questa risorsa: https://hdl.handle.net/2158/606895
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact