La chiesa di S. Maria del Soccorso a L’Aquila è stata costruita a partire dalla seconda metà del secolo XV, per onorare una miracolosa immagine della Vergine con il Bambino ricoperta di manto stellato, degli inizi del Quattrocento, dipinta sulla parete di un frantoio posto poco fuori dalle mura cittadine. La chiesa ha pianta a croce, con navata unica, transetto, su cui si attestano due cappelle e coro. All’interno è presente un altare marmoreo realizzato da Andrea dell’Aquila. La facciata della chiesa è stata realizzata con conci di marmo bianco e rosa, è delimitata da paraste con capitelli su due ordini e con timpano sommitale; la sua composizione si discosta dall’impostazione tipologica delle altre chiese aquilane. Il timpano, delimitato da una cornice, si colloca al di sopra del secondo ordine mentre al di sopra del primo si trova un occhio centrale orlato da un’elegante cornice, analoga a quella ancor più decorata del portale d’ingresso alla chiesa. Sulla lunetta di quest’ultimo è presente un affresco di Paolo da Montereale.

La chiesa di S. Maria del Soccorso a L'Aquila / V. Alecci; S. Briccoli Bati; M. Fagone; G. Ranocchiai; T. Rotunno. - STAMPA. - (2012), pp. 1-10.

La chiesa di S. Maria del Soccorso a L'Aquila

ALECCI, VALERIO;BRICCOLI BATI, SILVIA;FAGONE, MARIO;RANOCCHIAI, GIOVANNA;ROTUNNO, TOMMASO
2012

Abstract

La chiesa di S. Maria del Soccorso a L’Aquila è stata costruita a partire dalla seconda metà del secolo XV, per onorare una miracolosa immagine della Vergine con il Bambino ricoperta di manto stellato, degli inizi del Quattrocento, dipinta sulla parete di un frantoio posto poco fuori dalle mura cittadine. La chiesa ha pianta a croce, con navata unica, transetto, su cui si attestano due cappelle e coro. All’interno è presente un altare marmoreo realizzato da Andrea dell’Aquila. La facciata della chiesa è stata realizzata con conci di marmo bianco e rosa, è delimitata da paraste con capitelli su due ordini e con timpano sommitale; la sua composizione si discosta dall’impostazione tipologica delle altre chiese aquilane. Il timpano, delimitato da una cornice, si colloca al di sopra del secondo ordine mentre al di sopra del primo si trova un occhio centrale orlato da un’elegante cornice, analoga a quella ancor più decorata del portale d’ingresso alla chiesa. Sulla lunetta di quest’ultimo è presente un affresco di Paolo da Montereale.
9788887132809
L'Università e la Ricerca per l'Abruzzo
1
10
V. Alecci; S. Briccoli Bati; M. Fagone; G. Ranocchiai; T. Rotunno
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
51_Chiesa di Santa Maria del Soccorso - REV.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 207.91 kB
Formato Adobe PDF
207.91 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/609713
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact