Il microscopio delle "resurrezioni"