L’angiografia dopo TEA carotidea serve al chirurgo o al paziente?