La città, la notte. L’immagine “ombrata” e le forme della luce