Tra Benjamin e Deleuze. Un passaggio attraverso Proust